Il XX secolo

Negli ultimi vent’anni dell’Ottocento Albert Robida (nato nel 1848, e dunque nel fior dell’età, fra i trenta e i cinquant’anni) era sicuramente di spirito profetico dotato. Entusiasta dell’opera di Jules Verme, nato vent’anni prima di lui e che nel 1880 aveva già dato il meglio della sua opera anticipatrice (da Cinque settimane in pallone a L’Isola misteriosa); fra sbalordito ed entusiasta per la recentissima scoperta, da parte di Tesla, della corrente alternata (1881), che sembrava poter rendere possibile, se non tutto, quasi tutto (un po’ come oggi l’elettronica); il giovane, ma ormai maturo, Robida, scatenò la sua fantasia creatrice e anticipatrice – già ben rodata dopo il successo di pubblico del suo Saturnino Farandola che seguiva Verne nella direzione dei Viaggi straordinari, ma ironizzati -, in una serie di opere di spericolata, ma precisissima anticipazione del secolo venturo, il XX. Si susseguirono, appunto, il XX Secolo (1884), La Guerra nel XX secolo (1887, album) e – ancora un seguito dichiarato del prototipo – La Vita elettrica (1890). Gli ultimi due titoli sono stati da noi tradotti e sono qui pubblicati per la prima volta in Italia. La grandezza di Robida, che è fatta di capacità profetiche di anticipazione, entusiasmo e tanta ironia, forse riluce ancor di più nelle sue magnifiche, ispirate illustrazioni, che nei soli testi nudi e crudi. E sarebbe un grave errore considerare soltanto questi, senza analizzare e collocare nella sua propria storia quella, e cioè l’illustrazione: che perciò abbiamo qui curato in modo più che mai impegnato.

dettagli:

prezzo: € 35 + spedizioni
pagine: 176
collana: I libri della Fondazione. I grandi cataloghi e saggi.
numero: 7.

Ordinazioni (per l’Italia):

 

L’uomo di fil di ferro con spedizione piego libri raccomandato (€ 40,00)

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *